La passerella

Il mondo della scuola va in piazza per chiedere maggior condivisione e maggiore ascolto da parte della Provincia nella definizione delle modalità di apertura e gestione delle scuole in settembre. Comuni, genitori, docenti, educatori ed educatrici stanno facendo ogni sforzo possibile per poter aprire le scuole materne e i nidi in tutto il territorio e da giorni la maggioranza leghista provinciale li fa sentire il capro espiatorio della loro assenza e ritardo.
E cosa fa il presidente Fugatti con a seguito l’assessore – che davamo per scomparso – Bisesti? Utilizza abilmente, come succede da mesi, l’apertura della scuola materna di Novaledo per fare la solita propaganda, questa volta sui canali televisivi Mediaset nazionali (anche qui però con la solita goffaggine della mascherina sotto il naso).
Sarebbe francamente il caso che la stessa abilità e la stessa velocità ad organizzare i loro show le mettessero anche nel rispondere alle esigenze che da mesi il mondo della scuola sta manifestando. Linee guida e corsi di formazione sono enunciati da settimane ma arrivano 36 ore prima dell’apertura, mettendo in difficoltà interi istituti e famiglie. Questa incertezza e approssimazione spingono a non fidarsi: basti pensare che solo il 36% delle famiglie manderà i propri figli e figlie a scuola.
Ma per la propaganda fugattiana, di scuola aperta, ne basta una sola.

A sinistra (ma solo in foto) Bisesti, a destra Fugatti e Paccher. In mezzo, la scuola

Il Consiglio direttivo di FUTURA partecipazione e solidarietà

8 giugno 2020